Star attractions like Drew Brees, Adrian Peterson, Mark Ingram and Cameron Jordan are unlikely to play in the New Orleans Saints' second preseason game Sunday at the Los Angeles Chargers. Michael Thomas Jerseys If they do, it should be a short and sweet cameo. But fear not; this will still be a must-watch exhibition since the Saints’ entire rookie class appears ready for a prime-time test. Willie Snead Jerseys First-round cornerback Marshon Lattimore, first-round offensive tackle Ryan Ramczyk and third-round defensive end Trey Hendrickson should all make their debuts after minor injuries kept them out of last week’s preseason opener.

It’s an especially big game for Lattimore and Ramczyk, who need all of the real-game experience they can get over the next few weeks. Brandin Cooks Jerseys Ramczyk will almost certainly be the Saints’ starting left tackle to start this season, since veteran Terron Armstead is expected to miss at least half the year with a shoulder injury. Drew Brees Jerseys That’s a somewhat scary thought, based on Ramczyk’s inexperience. But so far, the 32nd pick out of Wisconsin looks like the Saints’ best option. The 6-foot-6, 314-pounder has handled himself well since being thrown into the fire at the start of training camp. He’s battled his share of highs and lows, but he hasn’t been overwhelmed, even when going against one of the NFL’s best defensive end tandems in Joey Bosa and Melvin Ingram during joint practices with the Chargers this week.

Ramczyk will face them again Sunday night. Kenny Vaccaro Jerseys Then next week he’ll get the Houston Texans' J.J. Watt and Jadeveon Clowney. Lattimore, meanwhile, became even more important this week in the wake of news that starter Delvin Breaux will be sidelined for six weeks with a fractured fibula. A 6-foot, 192-pound speedster, Lattimore absolutely has the talent and potential to be a NFL starter. But he is still just 21 years old, with only one full year of starting experience at Ohio State. And he’ll have to play catch-up after missing two weeks of training camp with a minor knee injury.

Azienda

Nel Novembre 2004 la Gimap acquista il marchio “FUMASI” per la fabbricazione e la commercializzazione di tutti i prodotti, con l’intenzione di ampliare ulteriormente la propria gamma di articoli e curarne la distribuzione, abbinandoli nella vendita alle ferramenta, utensilerie e “fai da te”.

La storia inizia nell’immediato dopoguerra, quando Mario Gianola, artigiano del ferro di Premana, nel generale processo di sviluppo del paese, apre in proprio una piccola officina per la produzione di forbicizyvox online. Frutto della voglia di fare tipica di quegli anni e della forte e tradizionale esperienza, Premana è considerata la “capitale delle lame”: anticamente con la produzione di armi e spade taglienti e, dagli inizi del secolo, di coltelli affilati e forbici per tutti gli usi. Proprio la ricerca di diversificazione del prodotto e la qualità di produzione, sono il filo conduttore che ha accompagnato negli anni lo sviluppo industriale della Gimap: dalla piccola officina degli Anni ‘50, alla moderna organizzazione di oggi affidata ai figli del fondatore, i fratelli Biagio e Vittorino.
Oggi, dopo il progressivo potenziamento iniziato negli Anni ‘70 con l’inserimento di diversi automatismi nei processi di produzione, si è arrivati al marketing, alla ricerca tecnologica di materiali diversi, al design più esclusivo e ai sistemi innovativi di confezionamento del prodotto.
Un altro dei punti di forza della Gimap, sui mercati di tutto il mondo, è la possibilità di produrre elevati quantitativi in pochissimo tempo. Il magazzino sempre ben fornito permette di evadere gli ordini quasi in tempo reale (giusto il tempo del trasporto...).
Inoltre, il sistema di gestione e di qualità è conforme ai requisiti del certificato ISO 9001:2008. Tutto questo è Gimap. Una vivace realtà nel panorama europeo delle aziende realizzatrici di strumenti da taglio, alla continua conquista dei mercati che la vedono protagonista con il 70% della propria produzione destinata esclusivamente all’export.